Malte alleggerite

Nella realizzazione di edifici nuovi e nella ristrutturazione le malte leggere vengono impiegate per le loro proprietà di isolamento termico e acustico.

Le malte leggere sono caratterizzate da valori di densità compresi tra 100 e 1100 kg/mc, notevolmente distanti da quelli dei calcestruzzi in senso stretto e sono ottenute sostituendo in parte o del tutto gli aggregati naturali, pietrisco e ghiaia, con aggregati leggeri, naturali o artificiali. Gli aggregati che costituiscono i calcestruzzi leggeri sono detti “virtuali” in quanto differiscono sostanzialmente in densità, resistenza meccanica e conducibilità termica dalla pasta cementizia utilizzata e partecipano alla costituzione del calcestruzzo solo in termini di volume.

Le malte leggere comprendono prodotti a base di polistirolo, perlite, vetro espanso, vermiculite, sughero.

Le malte polistiroliche sostituiscono il polistirene agli inerti classici. Il polistirene può essere nella forma di perle vergini o polistirolo macinato.

Queste malte leggere sono ottenute miscelando il legante cementizio con acqua e con il materiale a bassa densità.

Gli impianti mobili su camion della K.G. Bontira possono essere impiegati anche per la produzione di malte leggere a base di polistirolo. Se desiderato, è possibile aggiungere a queste malte anche della schiuma.

Le pompe impastatrici in discontinuo portatili possono essere alimentate con cemento e inerte leggero in sacchi o con malte premiscelate. L’aggiunta dell’acqua avviene automaticamente nella quantità preimpostata, fatta salva la possibilità di potere correggere in ogni momento la consistenza aggiungendo manualmente l’acqua necessaria.

K.G. Bontira è in grado di fornire una consulenza personalizzata per la produzione di malte leggere, nonché additivi per la preparazione di impasti ad alta stabilità e coesione, senza i problemi di galleggiamento degli aggregati leggeri sulla superficie dei getti.